sabato,16 settembre 2017

Attività di somministrazione

Totale degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande
Ristoranti Bar Somministrazione interna al Locale Pubblico Spettacolo Somministrazione all'interno di Circoli Somministrazione stagionale Altro
Piatto e Posate: simbolo che rappresenta la tipologia di esercizio Ristorante Bicchiere da aperitivo: simbolo che rappresenta la tipologia di esercizio Bar Tazzina e piattino su fondo grigio: simbolo che rappresenta la tipologia di esercizio Locale Pubblico Tazza gialla: simbolo che rappresenta la tipologia di esercizio Circolo Sole: simbolo che rappresenta la tipologia di esercizio Somministrazione stagionale Quadrato grigio: simbolo che rappresenta le altre tipologie di esercizi diverse dalle precedenti
119 201 11 70 353

I totali comprendono anche le eventuali attività di somministrazione presenti in archivio ma non ancora localizzate sulla cartografia

Estratto dalla mappa interattiva delle Attività Commerciali

Il Comune di Arezzo ha approvato a giugno del 2007 l'atto di programmazione delle attività di somministrazione di alimenti e bevande (Del. C.C. 113 del 08/06/2007) ai sensi dell'art. 47 della L.R. n. 28/2005 con cui sono stati definiti i criteri qualitativi per l'apertura di nuovi esercizi, il trasferimento ed il subingresso negli esercizi esistenti, come previsto dall'art. 43 della Legge regionale stessa.

I criteri di qualità assunti consistono in una serie di parametri sia di tipo soggettivo (relativi a chi si occupa dell'attività) sia di tipo oggettivo (relativi ai locali ed agli spazi dell'attività ed ai servizi offerti) che consentono di raggiungere un punteggio minimo per l'avvio dell'attività. Tale punteggio varia a seconda si tratti di nuovi esercizi o di subentri e in base all'ubicazione dell'attività nel territorio comunale suddiviso a tale scopo in UTOE.

Quadro d'Unione delle UTOE nelle quali è suddiviso il Comune di Arezzo

Le schede delle UTOE

  1. Schede delle UTOE

Particolare attenzione è stata infatti riservata alle specificità delle diverse parti del territorio, individuate proprio attraverso la suddivisione dello stesso in UTOE, così come riconosciute dal Piano Strutturale e in base alle loro caratteristiche socio-economiche, urbanistiche e produttive, allo scopo di valorizzare le peculiarità di ciascun contesto e le singole possibilità di sviluppo. Per ogni UTOE è stata redatta una scheda che sintetizza quanto emerso in fase analitica e le conseguenti valutazioni in merito alla strategicità per l'insediamento di un'attività di somministrazione.

Le UTOE sono state quindi aggregate in tre gruppi, sulla base del grado di interesse/strategicità (alto, medio, basso). Le UTOE di interesse alto sono quelle più strategiche per l'insediamento di un esercizio di somministrazione poiché in esse è stata rilevata, in rapporto alle caratteristiche del territorio, una carenza di detti servizi.

La Mappa interattiva: scopri dove avviare un'Attività e scarica la modulistica

  1. Attività Commerciali Simbolo di mappa utilizzabile solo con Internet Explorer
    Cartografia disponibile solo per Internet Explorer, utilizzando MapGuide Viewer (plug-in di tipo ActiveX), scaricabile gratuitamente: Scarica MapGuide Viewer da Autodesk.com (pop-up)

Tutte le informazioni sopracitate insieme ad una mappa interattiva sono adesso messe a disposizione del cittadino in questa pagina web che vuole essere uno strumento di marketing territoriale per l'imprenditore che vuole investire nel nostro territorio. Tutti i dati della mappa sono costantemente aggiornati così da fornire anche una prima valutazione dello stato di fatto. La consultazione tramite mappa interattiva permette quindi di conoscere la distribuzione nel territorio delle attività di somministrazione, complessivamente e per singole UTOE, di misurare le distanze tra più attività o tra queste ultime e i luoghi salienti del territorio in modo da consentire all'imprenditore di valutare se e in quale zona investire ed avviare un'attività di somministrazione.

Il cittadino-imprenditore, una volta individuata la zona in cui insediare l'attività, potrà inoltre verificare se possiede i requisiti soggettivi ed oggettivi necessari per avviare l'esercizio mediante la compilazione di una tabella contenente i dati riferiti ai criteri di qualità e dunque accertare immediatamente il raggiungimento o meno dei punteggi minimi richiesti.

Sarà infine possibile scaricare la modulistica per la presentazione dell'avvio di attività agli uffici comunali competenti così facilitando il soggetto interessato e rendendo più agevole la gestione anche da parte dell'Amministrazione.

 

Aree riservate